NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.

ESAME TITOLATI DI 1° LIVELLO DI TORRENSTISMO

Valuta questo corso

0.0/5 di voti (0 voti)

Scarica la brochure

Download

ESAME TITOLATI DI 1° LIVELLO DI TORRENSTISMO
dal 28 Ottobre al 02 Novembre 2021

Avvertenze

Si ricorda agli allievi che la frequentazione della grotta e delle palestre sono attività che presentano dei rischi. La Scuola del CAI adotta tutte le misure precauzionali affinchè nei vari ambiti si operi con ragionevole sicurezza. Con l'adesione al corso l'allievo è consapevole che nello svolgimento dell'attività speleologica un rischio residuo è sempre presente e non è mai azzerabile.

Quota di iscrizione

350

Scopi e descrizione del corso

SCOPI E DESCRIZIONE

Lo scopo è quello di valutare i soci che desiderano contribuire allo sviluppo del torrentismo nel CAI, nell’ambito dalla SNS, degli OTTO e delle Sezioni, assumendosi responsabilità organizzative, direttive, di formazione e gestione del corpo docente.

L’esame consiste in prove pratiche in palestra e in forra, l’esposizione di una lezione di carattere torrentistico scelta dal candidato, un colloquio di cultura generale sugli argomenti indicati in seguito in “Tematiche per l’accertamento culturale”. Gli esaminandi saranno tenuti ad eseguire delle manovre o prove pratiche con relativa spiegazione sia in palestra che in forra, avendo come riferimento allievi di un corso di introduzione. Risulteranno idonei i candidati che avranno ottenuto giudizio positivo e dimostrato una sufficiente capacità didattica tanto nelle prove pratiche quanto in quelle orali.

Termini e modalità di iscrizione

TERMINI E MODALITÀ DI ISCRIZIONE

La domanda di ammissione dovrà pervenire alla segreteria Torrentismo SNT e per conoscenza al Direttore dell’esame almeno un mese prima della data dell’inizio esame. Le domande saranno valutate dal Direttore del corso e dal Direttore SNT.

LA QUOTA

Il costo dell’esame è di € 350,00 che dovranno essere versati dopo la conferma di accettazione della segreteria SNT al seguente IBAN:

IT54J0200804810000105872303

intestato a Club Alpino Italiano Cagliari

REQUISITI E DOCUMENTI RICHIESTI

Possono iscriversi soci CAI che abbiano compiuto i 18 anni di età, che risultino in regola con il tesseramento per l’anno in corso e che abbiano partecipato ad un corso di perfezionamento tecnico nei cinque anni precedenti. Non è possibile sostenere l’esame nello stesso anno di frequenza del perfezionamento tecnico. Alla domanda firmata dal Presidente della Sezione CAI di appartenenza, i candidati dovranno allegare:

  • il proprio curriculum torrentistico.
  • una fototessera formato digitale.
  • Copia dell’attestato di partecipazione al corso di perfezionamento tecnico, eventuale qualifica di sezionale, eventuali attestati di partecipazione ad altri corsi SNS.
  • Copia Tessera CAI con bollino per anno in corso.
  • Certificato medico in corso di validità, attestante l'idoneità psico-fisica alla pratica amatoriale e ludico motoria.
  • Copia di eventuali articoli o pubblicazioni a carattere torrentistico.
  • Titolo della lezione scelta.

La sottoscrizione del “consenso informato sui rischi ” dovrà avvenire dopo la presentazione all'inizio dell’esame.

Il candidato dovrà esporre 1 lezione, da lui scelta, di circa 30 minuti che tratti un tema di carattere scientifico-culturale o tecnica adatta ad un corso di introduzione al torrentismo. In caso di utilizzo di supporti didattici o tecnologici specifici il candidato è tenuto ad organizzarsi preventivamente.

Si ricorda che la scelta dei temi delle lezioni dovrà essere indicata unitamente alla richiesta d’adesione all’esame.

 

Sede del corso e logistica

STRUTTURA OASI TEXTILE

ARITZO (NU)

 

DIRETTORE SNT: ERIC LAZARUS – Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. – cell. 333 5066284

SEGRETARIO SNT: LUCA DOTTA – segretario Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. – cell. 348 1410402

DIRETTORE ESAME : ERIC LAZARUS – Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. – cell. 333 5066284

LOGISTICA ED INFORMAZIONI:

IT – FRANCESCO SECCI - Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. – cell. 328 450 3308

INT – FRANCO IKE AICHINO – Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. – cell. 335 6687729

 

Requisiti e documenti richiesti

CRITERI DI MASSIMA PER LA VALUTAZIONE

Per la valutazione finale, la commissione di accertamento terrà conto dei seguenti criteri: giudizio complessivo le prove tecnico-pratiche, con particolare riguardo all’esecuzione in ambiente le quali devono avere un valore pari al 50% del voto finale. Le prove culturali (test + lezione presentata + colloquio) per un valore pari al 30%. L’ultimo 20% della valutazione deve essere destinato all’attitudine e la consapevolezza del ruolo didattico dimostrato dal candidato.

COMPETENZE DELL’ESAMINANDO

Il candidato per accedere all’esame deve possedere le seguenti competenze acquisite in modo corretto e completo:

Autonomia e completa tecnica di progressione individuale in forra, in qualsiasi circostanza e con qualsiasi difficoltà tecnico-pratica. Buona conoscenza e competenza nella tecnica di progressione, della sua valutazione e realizzazione. Conoscenza dei materiali in essa coinvolti ed occorrenti. Buona conoscenza e competenza teorica e pratica della manovre contenute nell’MTT. Buona capacità di esecuzione pratica e conoscenza di caratteristiche ed uso specifico dei nodi. Appropriate conoscenze culturali di base riguardanti le tematiche torrentistiche e della base culturale comune riportate qui in seguito. Buona capacità di valutazione e gestione delle situazione e relativi rischi.

 

TEMATICHE DELL’ACCERTAMENTO TECNICO

Descrizione degli attrezzi, loro posizionamento sull’imbraco, uso corretto degli stessi.

verifica ed approfondimento delle manovre principali tra le quali:

Sistema sbloccabile con mezzo barcaiolo, sistema sbloccabile con otto a contrasto, corda svincolabile con otto a foro grande, sistema di calata con otto verticale, manovra dell’ultimo.

Discesa in automoulinette, mancorrente in automoulinette. Svincolabile dal basso, svincolabile sul discensore in vita. Sosta remota. Superamento di un nodo in discesa, uso bloccanti, manovre per sosta in parete, relais, corda di recupero insufficiente, doppia sbloccabile.

Mancorrente con assicurazione (senza e con punti intermedi), mancorrente in automoulinette.

Deviatore, installazione e manovra dell’ultimo, deviatore recuperabile, corda guida, teleferica, manovre dall'alto (con una o due corde), teleferica, manovre dal basso, armo umano e teleferica ad anello.

Gestione della sosta con ancoraggi non collegati, calata in doppia con due corde giuntate, gestione degli sfregamenti. Gestione sosta con multichain e SAS, giunzione corde e passaggio del nodo nel freno, recupero di corde a nodi. Ancora galleggiante. Progressione acquatica.

Tecniche di progressione di un gruppo organizzato, tecniche di discesa in funzione dell’ancoraggio e del tipo di terreno, tecniche di armo. Risoluzione di situazioni di emergenza. tecniche di autosoccorso, tecniche di sforramento. intervento diretto dall’alto, intervento indiretto dall’alto. Verifica approfondimento dei principali nodi – caratteristiche ed uso.

TEMATICHE DELL’ACCERTAMENTO CULTURALE

Aspetti generali:

La cultura del CAI, etica ed ecologia, protezione delle forre, cenni su rischi di inquinamento antropico, impatto dell’attività torrentistica sull’ambiente e sua minimizzazione. Statuto e regolamenti CAI, ruolo della CCST, modulistica SNT, Modalità di attivazione, gestione e rendicontazione dei corsi. Valutazione del rischio e prevenzione. Responsabilità e comportamento etico dell’istruttore, coperture assicurative.

Aspetti didattici:

Nozioni di base di comunicazione didattica e gestione del gruppo, metodi e strumenti per preparare, realizzare e presentare una lezione.

Aspetti di tecnica:

Abbigliamento, attrezzatura e materiali torrentistici, caratteristiche e limiti, tecniche di progressione efficace (individuali e di gruppo), pericoli oggettivi, acqua viva: movimenti, forza, trappole, portate, primo soccorso e modalità allertamento CNSAS.

Tematiche culturali

Nozioni di base di cartografia, lettura di una carta, guide e documentazione, nozioni di base di geomorfologia delle forre, nozioni di base di idrogeologia e bacino idrico, portate idriche, meteorologia, cenni di biologia, flora e fauna, torrenti più importanti della regione di appartenenza del candidato. Cenni organizzazione torrentistica in Italia (associazioni nazionali), gestione dati e catasti delle forre.

Test scritti:

Prova scritta di Idrologia: calcolo portata e tempo di corrivazione (30min)

Prova scritta di meteorologia: 15 domande a scelta multipla (30min)

Programma di massima ed attrezzatura richiesta

PROGRAMMA DI MASSIMA ED ATTREZZATURA RICHIESTA

La durata dell’esame è fissata in almeno 6 giorni pieni, di questi:

  • 2 giorni saranno occupati da esercitazioni in palestra
  • 2 giorni per l’uscita in forra
  • 2 giorni   saranno dedicati all’esposizione delle lezioni preparate dai candidati ed all’accertamento culturale. In questi due ultimi giorni, qualora si ritenesse necessario approfondire alcune capacità dei candidati, la commissione d’esame potrà stabilire prove supplementari.

Casco omologato per alpinismo (EN 12492), fischietto senza pallina interna e ad alta intensità di suono (> di 115 decibel), collegato con cordino sottile al casco o in altra posizione facilmente raggiungibile. Muta umida in neoprene sp. 5 mm (integrale o due pezzi), provvista di cappuccio, di calzari in neoprene, guanti in neoprene. Scarpe da torrentismo. Imbragatura cosciale con protezione in pvc (EN 12277) specifica per torrentismo. Pettorale a scelta tra i modelli attualmente in commercio (in alternativa, pettorale autocostruito con cordino o fettuccia). Tri-longe (o doppia longe) composta da spezzone di corda dinamica omologata come corda intera, confezionata con nodo corona rinforzato per il collegamento all’imbrago e nodi a strozzo per il collegamento ai moschettoni (in alternativa, longe doppia a Y asimmetrica in fettuccia cucita); moschettone con doppia leva di sicurezza (tipo K) oppure a ghiera per longe corta. Moschettone a ghiera (preferire sezioni ridotte, evitare HMS e base larga) per longe lunga. Discensore di progressione composto OKA® PIRANA®, moschettone con chiusura a tripla sicurezza, bloccante ventrale, bloccante mobile di idonee dimensioni, completo di moschettone a ghiera, pedale composto da cordino di Ø 5 o 6 mm in alternativa, pedale a scelta tra i modelli attualmente in commercio. Moschettone a ghiera, cordino per nodo autobloccante composto da 170 cm circa di cordino in kevlar Ø 5,5 mm (misura senza nodi), confezionato con asole a contrasto alle estremità. Moschettone parallelo a ghiera o HMS avente il gambo intero dritto ed a sezione circolare. 2 maglie rapide in acciaio inox Ø 7 o 8 (EN 12275 tipo Q) per collegamento all’imbragatura di longes e bloccante ventrale in alternativa, vincolarli direttamente al ponticello. Inoltre il seguente materiale, bidoncino stagno da 3,5 L o 6 L , zaino da torrentismo, con spallacci a sgancio rapido e provvisto di fori per la rapida evacuazione dell’acqua, completo di cordino o fettuccia di lunghezza 15 cm circa, collegato alla maniglia esterna superiore. Moschettone senza ghiera di piccole dimensioni agganciato al cordino. Moschettone HMS, Discensore di servizio composto da OKA® con moschettone con chiusura a tripla sicurezza. Moschettone a grande apertura senza ghiera, carrucola a flange fisse, completa di moschettone simmetrico a ghiera di dimensioni tali da consentire alla carrucola di ruotare comodamente al suo interno.

Commenti

blog comments powered by Disqus