NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.

Gruppo organizzatore

Direttore del corso

Tecniche di gestione delle acque bianche nel torrentismo

Valuta questo corso

0.0/5 di voti (0 voti)

Scarica la brochure

Download

Tecniche di gestione delle acque bianche nel torrentismo
dal 28 Aprile al 01 Maggio 2018

Avvertenze

Si ricorda agli allievi che la frequentazione della grotta e delle palestre sono attività che presentano dei rischi. La Scuola del CAI adotta tutte le misure precauzionali affinchè nei vari ambiti si operi con ragionevole sicurezza. Con l'adesione al corso l'allievo è consapevole che nello svolgimento dell'attività speleologica un rischio residuo è sempre presente e non è mai azzerabile.

Quota di iscrizione

€ 180,00

Scopi e descrizione del corso

Il Corso ha l’obiettivo di introdurre la gestione delle acque bianche nel torrentismo fornendo i relativi strumenti da utilizzarsi in casi concreti.

Termini e modalità di iscrizione

La quota d’iscrizione è fissata in € 180,00, non restituibile in caso di rinuncia, ed include la copertura assicurativa infortuni in attività sociale, il pernottamento da venerdì sera a lunedì sera, i pasti a partire dalla colazione di sabato al pranzo di martedì. La quota non comprende i trasporti che sono da organizzare tra i partecipanti con i propri mezzi.

Dati bonifico: cod. IBAN: IT10 O 060904 4900 00000 1000248 a favore del Gruppo Speleologico Cai Varallo con causale “Corso nazionale tecniche di gestione delle acque bianche”.

Sede del corso e logistica

La sede del corso sarà nel bunker del paese di Lodrino ubicato sotto le scuole medie, in via Cantone 25. E’ provvisto di cucina, camerate con brandine e bagni. Portare sacco a pelo.

Requisiti e documenti richiesti

  1. Modulo di iscrizione compilato e firmato.
  2. Curriculum torrentistico.
  3. Copia di avvenuto pagamento (tramite bonifico bancario) della quota d’iscrizione.

Programma di massima ed attrezzatura richiesta

ATTREZZATURA PERSONALE:

Casco omologato per Torrentismo / Muta completa (due pezzi o integrale) 5 mm con cappuccio o stagna / Calzari e guanti in neoprene / Scarpe specifiche da torrentismo / Imbragatura cosciale specifica da torrentismo / Longe in corda dinamica omologata come corda intera confezionata con nodo tri-longe o, in alternativa longe doppia a Y asimmetrica omologata CE in fettuccia cucita (tipo Petzl Spelegyca), entrambi i rami equipaggiati con moschettoni a ghiera (ramo corto moschettone da ferrata tipo Tango /Attack) / 3 moschettoni HMS / 2 spezzoni di cordino in kevlar da ml 1,70 ciascuno per realizzare un anello chiuso ed uno spezzone con asole alle estremità, completi di 2 moschettoni con ghiera simmetrici o piccoli asimmetrici / Discensore principale Pirana, Oka o otto di generose dimensioni (sono esclusi quelli piccoli) completo di moschettone automatico a tripla sicurezza / Discensore di servizio otto classico o Oka completo di moschettone automatico a tripla sicurezza / 1 Moschettone a grande apertura senza ghiera / Coppia bloccanti meccanici per risalita su corda singola completi di pedale / Fettuccia Multi Chain ad anelli indipendenti con moschettone preferibilmente da ferrata tipo Tango/Attack, in alternativa con ghiera / Rinvio di lunghezza media completo di un moschettone base larga con ghiera ed un moschettone piccolo asimmetrico con ghiera /anello di fettuccia cucita da 1,2m completo di moschettone a ghiera di piccole dimensioni / Carrucola a flange fisse con moschettone dedicato tipo HMS Napik /Cesoia in posizione facilmente

raggiungibile da entrambe le mani / Fischietto / Maschera da sub leggera o occhialini da piscina / Lampada elettrica frontale impermeabile / Zaino di tipo da torrentismo con possibilità di evacuazione rapida dell’acqua e moschettone con ghiera dedicato fissato alla maniglia superiore tramite anello di cordino / Bidone stagno e telo termico / Kit boule con corda m 60 e moschettone con ghiera dedicato fissato alla maniglia superiore tramite anello di cordino. E’ consigliabile anche abbigliamento da esterno per bassa montagna (500-1200 mt.) inclusi micropile, giacca a vento e scarponi.

PROGRAMMA DI MASSIMA:

  • venerdì 27aprile: in serata arrivi, sistemazione e presentazione corso.
  • sabato 28 aprile: lezione teorica, esercitazione pratica in asciutto, esercitazione pratica in rapide    in fiume – dopo cena discussione su argomenti culturali/tecnici.
  • domenica 29 aprile: esercitazione pratica in forra – in serata video/foto con esempi pratici.
  • lunedì 30 aprile: esercitazione pratica in forra – in serata, discussioni sulla giornata.
  • martedì 1 maggio: esercitazione pratica in forra breve – conclusione corso con discussioni e    consegna degli attestati.

ARGOMENTI TRATTATI:

  • cos’è l'acqua bianca
  • lettura dei movimenti dell'acqua
  • strumenti di sicurezza
  • trasporto ed uso dello zaino
  • esercitazioni ed utilizzo corda da lancio
  • nuoto in corrente (aggressivo e difensivo)
  • traghetto
  • tecniche di tuffo
  • tecniche di toboga
  • progressione a piedi in forra
  • tecniche di calata in cascata con forte portata
  • tecniche di attrezzamento in situazioni di forte portata
  • tecniche di sicurezza

Richiesta informazioni

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Ricerca per:

Torrentismo

Luogo di svolgimento del corso

Commenti

blog comments powered by Disqus