NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.

  • 63° corso di tecnica

    63° corso di tecnica

    TRIESTE 08-16 LUGLIO 2017

    “L’esperienza del corso è stata coinvolgente dal lato umano, un accumulo di competenze da sviluppare nel...

  • Esami 2012

    Esami 2012

    11/16 settembre 2012

    Dal 11 al 16 settembre 2012 si sono svolti gli Esami di Accertamento per INS e IS di Speleologia, la verifica è...

Alla scoperta della fotografia ipogea

Scritto Mercoledì, 31 Maggio 2023 da Lavinia Giustiniano nella categoria Corsi Nazionali

un corso di successo a Pordenone

 
Si è appena concluso a Pordenone il corso di fotografia ipogea organizzato dalla Scuola Nazionale di Speleologia CAI e dall'Unione Speleologica Pordenonese, che ha visto la partecipazione di numerosi appassionati della fotografia e dell’esplorazione sotterranea provenienti da tutta Italia.
Il corso, diretto dalla INS Lavinia Giustiniano, e tenuto dall’istruttore della Scuola Frank Vanzetti, ha avuto luogo presso la nuovissima ed efficiente struttura di San Quirino, dedicata alle attività della scuola di speleologia, alpinismo ed escursionismo del CAI di Pordenone, dal 26 al 28 maggio 2023.
Frank è riuscito a trasmettere ai partecipanti i rudimenti della fotografia ipogea, guidandoli nella realizzazione di scatti di pregevole fattura e stimolando l’entusiasmo per le bellezze nascoste del sottosuolo.
Dopo una prima giornata in aula, affrontando lo studio delle tecniche fotografiche basilari e le caratteristiche delle proprie attrezzature, approfondendone le complessità in ambienti complessi e bui come le grotte, si sono applicate le conoscenze nella grotta della Vecchia Diga, in Val Cellina. A turno i fotografi sono stati allo scatto, come "uomo-luce", come comparsa, comprendendo bene anche le particolarità di comunicazione e di collaborazione che devono instaurare con il proprio staff luci.
Il corso di fotografia ipogea si conferma dunque un’esperienza formativa unica nel suo genere, capace di unire la passione per la fotografia alla scoperta di nuovi mondi sotterranei.

Valuta questa notizia

0.0/5 di voti (0 voti)

Condividi


Commenti

blog comments powered by Disqus

Gadget SNS CAI

  • Manuale di Speleologia
  • La scoperta del mondo sotterraneo 2
  • Speleogenesi
  • Lombardia dentro
  • I materiali per alpinismo e le relative norme
  • Grotte della Grigna e del Lecchese
  • Resistenza dei materiali speleo-alpinistici
  • La scoperta del mondo sotterraneo 1
  • Maglietta