NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.

  • Esami 2012

    Esami 2012

    11/16 settembre 2012

    Dal 11 al 16 settembre 2012 si sono svolti gli Esami di Accertamento per INS e IS di Speleologia, la verifica è...

  • 63° corso di tecnica

    63° corso di tecnica

    TRIESTE 08-16 LUGLIO 2017

    “L’esperienza del corso è stata coinvolgente dal lato umano, un accumulo di competenze da sviluppare nel...

E' mancato lo speleologo Giovanni Badino

Scritto Mercoledì, 09 Agosto 2017 da Stefano Nicolini nella categoria News

Esploratore del buio

E' mancato lo speleologo Giovanni Badino

La Scuola Nazionale di Speleologia esprime il proprio cordoglio per la scomparsa del Prof. Giovanni Badino con il ricordo di Francesco Sauro per il grande speleologo e amico.

Ieri pomeriggio è mancato lo speleologo Giovanni Badino. Ci ha lasciato dopo una lunga malattia alla quale ha combattuto con forza e determinazione, rimanendo attivo nel mondo della speleologia fino all’ultimo.

Giovanni ha dato moltissimo alla speleologia italiana, dallo sviluppo delle tecniche di progressione ed esplorative, condensate nei suoi libri Tecniche di Grotta e Grotte e Forre, ma anche e soprattutto nell’ambito scientifico. La sua storia ha rappresentato una lunga parabola esplorativa che ha segnato la speleologia italiana, dalle esplorazioni a Piaggia Bella e al Corchia, fino alle spedizioni extraeuropee nei più lontani angoli del pianeta.

In questo percorso Giovanni ha sempre dedicato moltissimo tempo e passione all’ambito associazionistico, dando negli anni il suo contributo di conoscenza al CAI, così come al CNSAS, alla SSI e infine all’Associazione La Venta.

Tanti speleologi italiani si sono appassionati alle sue letture, molte delle quali rappresentano testi fondamentali per la formazione speleologica. Uno speleologo che ci ha insegnato come la speleologia non sia solo un passatempo, ma possa diventare un viaggio profondo e mai superficiale attraverso le Terre della Notte. 

Francesco Sauro

Valuta questa notizia

4.4/5 di voti (5 voti)

Condividi


Commenti

blog comments powered by Disqus

Gadget SNS CAI

  • La scoperta del mondo sotterraneo 2
  • I materiali per alpinismo e le relative norme
  • Lombardia dentro
  • Speleogenesi
  • La scoperta del mondo sotterraneo 1
  • Grotte della Grigna e del Lecchese
  • Maglietta
  • Manuale di Speleologia
  • Resistenza dei materiali speleo-alpinistici